lunedì 25 novembre 2013

IL MISTERO DELLA CHIESA




La dimensione misterica della Chiesa

 

Il primo degli otto capitoli in cui è divisa la Lumen Gentium tratta esplicitamente della dimensione misterica della Chiesa,  la quale prima di essere un’assemblea di persone, è un mistero, una realtà soprannaturale.
 
La parola greca mystérion, in latino mysterium e sacramentum, esprime il segno visibile della realtà nascosta della salvezza, un evento nascosto nel progetto di Dio sin dall’eternità.
 
Questo evento della salvezza non è rimasto presso Dio, ma è stato rivelato all’uomo nella storia.
 
Dio  stesso  non ha voluto rimanere nascosto, inaccessibile, ma si è fatto conoscere attraverso segni tangibili e realtà concrete.
 
Momento culminante di tale rivelazione di Dio è stata l’incarnazione di Gesù, il quale  inviato nella carne, è diventato uomo.
 
Gesù, guarendo e insegnando era segno della presenza di Dio in mezzo agli uomini e, nella fede, alcuni di loro coglievano in Gesù l’incontro con Dio.
 
Quindi, lo Spirito divino che agiva in Gesù lo rendeva, attraverso le sue parole e le sue azioni, segno e strumento attivo della Parola di Dio, fondamento della salvezza.
 
E’ lo Spirito divino che agiva in Gesù, dopo la sua morte e resurrezione è stato inviato sulla Chiesa, chiamandola a rendere presente ed efficace l’azione di salvezza di Dio. 
 
Salvezza che Dio continua a compiere attraverso il Signore risorto, nella potenza dello stesso Spirito di Gesù, proprio attraverso noi poveri peccatori, chiamandoci ad essere membra del Corpo di Cristo, che è la Chiesa.
 
Ecco il primo fine della Chiesa, essere sacramento (segno e strumento) della comunione con Dio.

L’origine della Chiesa è radicata nella comunione trinitaria.
 
Questa riflessione ci consente di capire l’origine, la realtà e lo scopo della Chiesa. Dio nella creazione dell’uomo e della donna come comunità manifesta già il suo disegno di radunare gli uomini in un solo corpo.
 
Anche nella storia del popolo di Dio, Israele, dell’antica alleanza che è preparata la manifestazione della Chiesa, una comunità alla quale donare la missione di salvezza del mondo.

Ma solo nel Figlio, Cristo Gesù, che questa salvezza viene pienamente manifestata.
 
E’ proprio il suo messaggio e la sua attività in favore degli uomini che prepara  il Regno di Dio (il realizzarsi della salvezza in tutte le sue manifestazioni) e proprio attraverso la sua morte e risurrezione che incomincia ad instaurarsi nel mondo, mediante la Chiesa.

Nessun commento:

Posta un commento