sabato 11 gennaio 2014

IL PRIMATE




 IL PRIMATE


'Primate', da primus, è un titolo onorifico riservato al vescovo della diocesi anticamente piú importante di un Paese;
 
il primato oggi non comporta altro che alcuni privilegi di etichetta, ma nei tempi in cui le comunicazioni con Roma erano molto lente ed insicure ed in cui l'infallibilità papale non era un dogma, il primate rivestiva un certo ruolo nella conduzione delle Chiese locali.

Lo stemma dell'arcivescovo primate è sormontato da un cappello di colore verde con dieci fiocchi dello stesso colore per ciascun lato, ai quali è appeso il pallio;
 
dietro lo scudo è posata una croce a due braccia traverse, posta in palo.

'Arcivescovo Maggiore' è il titolo che spetta al capo di una Chiesa cattolica di rito non romano, al quale però non è stato concesso il nome di 'patriarca' perché la sua sede ha meno prestigio od antichità di quelle patriarcali.
 
Come i patriarchi, essi vengono eletti da un sinodo dei vescovi della loro Chiesa autonoma, però a differenza dei patriarchi gli arcivescovi maggiori devono esser riconfermati dal papa.
 
Essi sono:

  • il card. Lubomyr Husar, maggiore arcivescovo di Kiev e Galizia (Kjïv i Galic), nella Chiesa cattolica di rito ucraino
  • il card. Varkey Vithayathil, Ernakulam-Angamaly, Chiesa siro-malabarese
  • m. Luciano Muresan, Fagaras-Alba Iulia, Chiesa romena


Il 'patriarca minore' (o 'titolare') è un titolo onorario concesso ad alcuni arcivescovi di rito romano, ma senza l'autorità che hanno i patriarchi veri e proprî (vedi sotto).
 
Essi sono:

  • Venezia (eretto nel 1751), dal 2002 attualmente nella persona del card. Angelo Scola.
  • Lisbona (1716), dal 2002 card. Giuseppe da Cruz Policarpo
  • Indie orientali (Goa, 1886), dal 2004 m. Filippo Neri Antonio Sebastiano do Rosário Ferrão
  • Indie occidentali, eretto nel 1524 e vacante dal 1963; il titolo veniva generalmente dato al monsignore cappellano dell'esercito spagnolo (Vicario generale delle armate).
  • Gerusalemme dei Latini (eretto nel 1099, ridotto a titolare dopo il 1291, restaurato come residenziale nel 1847) , dal 1987 m. Michele Sabbah, il primo palestinese a ricoprire la carica.(8)
Lo stemma dei varî patriarchi è sormontato da un cappello di colore verde con quindici fiocchi dello stesso colore per ciascun lato;

dietro lo scudo è posata una croce a due braccia traverse, posta in palo.

Nessun commento:

Posta un commento