lunedì 28 aprile 2014

INTERPRETAZIONI CONTRASTANTI



Alcune interpretazioni contrastanti


Nella vita della Chiesa, la concezione biblico-cristiana della grazia ha subito interpretazioni diverse, nel corso del tempo. 

Alcune erano opposte o addirittura contraddittorie, legate ad alterni eccessi infondati di ottimismo o di pessimismo. 

L'ottimismo fu di Pelagio e dei suoi seguaci (pelagiani), secondo i quali la condizione umana, prima del peccato originale, non differiva da quella successiva. 

Ritenevano, quindi, che: 

la tendenza al male è naturale; la natura umana può osservare, da sola, la legge di Dio e di Cristo; la grazia aiuta l'uomo soltanto a fare meglio ciò che può fare da sé. 

A distanza di molti secoli il pessimismo fu dei protestanti e seguaci di Giansenio (giansenisti), che sostenevano la totale corruzione intrinseca dell'uomo, in conseguenza del peccato. 

Per loro, tutto ciò che l'uomo fa è sempre e soltanto peccato. 

La corretta fede ecclesiale si oppose agli opposti estremismi e anche alle loro forme più attenuate (semipelagiani da un lato, rigoristi dall'altro), esponendo la verità rivelata secondo la verità e il sano, equilibrato realismo della dottrina cattolica. 

Sottolineò, pertanto, contro i pelagiani, l'assoluta necessità della grazia divina, perché l'uomo possa orientarsi a Dio come valore assoluto e amarlo e servirlo al di sopra di ogni altra cosa. 

Evidenziò che la grazia illumina l'intelligenza, fortifica la volontà e sostiene tutta la persona.


Contro protestanti e giansenisti ribadì che l'uomo, nonostante tutte le difficoltà incontrate dopo il peccato originale (forza della concupiscenza, indebolimento della libertà, impossibilità di evitare tutti i peccati personali ecc.), sotto l'influsso della grazia soprannaturale di Cristo e in forza di essa, può orientarsi veramente a Dio e al bene e compiere atti moralmente buoni. 

La libertà umana, infatti, non è stata totalmente distrutta, ma soltanto profondamente ferita, dal peccato originale. 

Nessun commento:

Posta un commento