venerdì 20 giugno 2014

FEDE GIUSTIFICA



FEDE GIUSTIFICA


E’ uno dei tanti luoghi in cui S.Paolo usa l’espressione “giustificati per fede”. 

La fede non può crescere per quanto riguarda l’oggetto creduto. 

Noi crediamo non per convinzione umana, ma crediamo perchè Dio ha rivelato certe verità e siccome ci fidiamo di Lui e non di noi, accettiamo tutto ciò che Dio ha rivelato senza esclusioni, quindi in quel senso non può crescere.

Però c’è un vero senso, cioè cresce ex parte subiecti.

Essendo un abito infuso nell’intelletto speculativo, la fede si radica sempre di più nell’intelligenza umana e da quel lato ovviamente cresce.

Possiamo giustamente dire al Signore “Aumenta o Signore la mia poca fede”.

Però per la giustificazione non si richiede una fede particolarmente intensa; 

è chiaro però che poi la stessa intensità dell’abito di grazia conseguito dipenderà dall’intensità degli atti preparatori.

Chi si prepara con poca fede, nel senso spiegato, avrà poca intensità di grazia santificante;

chi, invece, fa un atto di fede eroica estremamente radicata nell’anima, avrà anche una maggiore intensità di grazia abituale, sempre per quel motivo della dipendenza dell’intensità della grazia dall’intensità degli atti preparatori.

Ben tenendo presente che quella preparazione è sempre Dio che la fa in noi, non c’è nessuna preparazione che Iddio non faccia come causa prima. 

In questo senso la fede è necessaria affinchè l’uomo possa essere giustificato ed è la fede con la quale l’uomo si converte a Dio.


Nessun commento:

Posta un commento