sabato 7 giugno 2014

GIUSTI NELLA SALVEZZA



SIAMO GIUSTI NELLA SALVEZZA


Noi siamo giustificati, dichiarati giusti, al momento della salvezza. 

La giustificazione non ci rende giusti, ma ci dichiara giusti. 

La nostra giustificazione deriva dall’aver posto la nostra fede nell’opera completa di Gesù Cristo. 

Il suo sacrificio copre i nostri peccati, in modo tale che Dio ci vede perfetti e senza macchia. 

Poiché come credenti, noi siamo “in Cristo”, Dio, quando ci guarda, vede la giustizia di Cristo. 

Questo soddisfa la richiesta di perfezione da parte di Dio; perciò nel dichiararci giusti, Egli ci giustifica.

Romani 5:18-19 riassume bene questa dottrina:

”Dunque, come con una sola trasgressione la condanna si è estesa a tutti gli uomini ,così pure, con un solo atto di giustizia, la giustificazione che dà la vita si è estesa a tutti gli uomini. 

Infatti, come per la disubbidienza di un solo uomo i molti sono stati resi peccatori, così anche per l’obbedienza di uno solo, i molti saranno costituiti giusti.” 

E’ grazie alla giustificazione che la pace di Dio può regnare nelle nostre vite. 

E’ a causa della giustificazione che i credenti possono avere la certezza della salvezza. 

E’ grazie alla giustificazione che Dio può iniziare in noi il processo della santificazione attraverso il quale Dio rende effettivo il nostro stato di giustificazione davanti a Lui. 

“Poiché dunque siamo stati giustificati attraverso la fede, abbiamo pace con Dio attraverso il nostro Signore Gesù Cristo” (Romani 5:1).


Nessun commento:

Posta un commento