mercoledì 18 giugno 2014

IL MODERNISMO



IL MODERNISMO


Pio X trafisse il modernismo dicendo che è un movimento pericolosissimo, ereticale soprattutto per questo motivo, perchè predica l’amore senza la verità, la carità senza la fede.

S.Tommaso precisa nell’ad primum una cosa che Lutero non ammetterebbe mai. 

Anzi ci sono delle invettive luterane piuttosto forti contro questa tesi. 

Lutero sottolinea il “sola fide” proprio per opposizione a questa dottrina cattolica.

Noi, al limite, potremmo anche accettare il “sola fide”, nel senso che la fede è essenziale alla conversione a Dio. 

Però Lutero dà un significato ereticale a questa “sola”, che introduce surretiziamente nella tradizione della Scrittura.

E’ una bella cosa l’ecumenismo, però solo se è verace.

Le cose belle vanno trattate con rispetto e siccome credo nell’ecumenismo, a quello vero, ci tengo che sia svolto con serietà. 

Quel Sola è un qualche cosa di pericoloso, non si tratta di un problema filologico, filologicamente anche accettabile, si tratta della teologia luterana che esclude la formazione della fede per opera della carità. 

Il sola fide significa una fede in qualche modo spoglia della carità, non c’è bisogno della carità per giustificarsi.

Sottinteso: la fede. Sottinteso: in cui si può dire che la fede cresca. 

Cioè dalla parte del soggetto. 

Nascostamente con inganno. 

La carità è diventata una virtù quasi pagana, o poco ci manca. 

La fede è l’unico atteggiamento salvifico, non tanto dell’uomo, quanto piuttosto di Dio, che afferra l’uomo. 

Invece S.Tommaso dice che il moto della fede non è perfetto se non è formato dalla carità.


Nessun commento:

Posta un commento