domenica 20 luglio 2014

I NOMINALISTI



I NOMINALISTI

I Nominalisti e Lutero, per motivi diversi, dicono di sì, i cattolici dicono di no. 

Non è possibile che Dio rimetta cioè perdoni il peccato senza infondere la grazia. 

Il nominalismo insiste esageratamente sulla libertà divina: Dio può fare anche l’impossibile. 

Il nominalismo non rispetta più le essenze anche perchè per lui le essenze non esistono. 

Invece il cattolicesimo, che ha come filosofia il realismo degli universali, rispettando le essenze, ovviamente dice che non è possibile che Iddio perdoni il peccato senza infondere la grazia.

Perchè non è possibile questo? S.Tommaso fa una analisi breve ma abbastanza significativa della psicologia della riconciliazione. 

Il torto può essere rimesso solo se l’animo dell’offeso si riappacifica con l’offensore. 

Questo avviene anche nelle faccende umane. 

Quando uno ci offende, non sempre, a livello della virtù della carità, si riesce subito a superare il momento della prima amarezza. 

Possiamo dire che veramente abbiamo perdonato il prossimo quando il nostro animo si placa nei suoi riguardi.


Notate come è importante per il perdono proprio quello che ci insegna il S. Vangelo. 

E’ importante perdonare non solo a parole, ma con i fatti, ossia dimenticare. 

Voi conoscete la popolare distinzione tra perdonare e dimenticare. Invece non si può perdonare senza dimenticare. 

Nessun commento:

Posta un commento