sabato 3 gennaio 2015

L'INFERNO E' UNA VERITA'


L'INFERNO E' UNA VERITA'

L'inferno è una verità? L'inferno è una di quelle verità che oggi vengono sottese o date per scontate, che sono "chiacchierate" ma non prese sul serio, lasciate ancora in quel tratto della teologia dove c'è esposto il cartello "lavori in corso". 

Non ci sfiora neppure la mente né proviamo timore di essere scacciati dal regno di Dio per essere gettati dagli Angeli nell'inferno, anzi abbiamo la convinzione che sia l'invenzione di un retaggio ormai sorpassato. 

Così la realtà tragica della condanna eterna descritta nei Vangeli si è trasformata sino a divenire una favola per adulti.


L'inferno esiste? Ecco le prove della ragione. Giustizia deriva dal latino iustitia che a sua volta deriva da iustus "giusto" e questo da ius, diritto, ragione. 

L'ideale di giustizia, in ciascuno di noi, si fonda sul concetto di riconoscere a ciascuno ciò che gli è dovuto. 

Pur con tutti i limiti di una giustizia che inevitabilmente si discosta dal nostro concetto ideale, la giustizia impone la condanna per coloro che violano la legge, ossia prevede il castigo per coloro che hanno commesso un reato. 

D'altra parte in quasi tutti i campi dell'attività umana tanto per citare la scuola, i voti sono relativi alla preparazione dello studente, alti per gli studenti bravi e brutti per gli studenti non volenterosi. 

Se dunque noi che siamo imperfetti prevediamo la possibilità del premio o del castigo, tanto più Colui che dovrebbe applicare la giustizia perfetta per l'uomo dovrà dare secondo equità. 

Come è possibile immaginare una Giustizia divina protesa a premiare gli assassini, gli immorali, i sacrileghi, gli empi e gli iniqui? 

Per tutti coloro che hanno calpestato ogni sentimento, ogni pietà e si sono nutriti dell'ingiustizia pur di soddisfare ogni loro brama, in nome di che cosa dovrebbero meritare il gaudio e la gioia eterna? Forse di un pentimento che non si è nemmeno affacciato nelle loro coscienze. 

Forse in nome di una Misericordia divina che è stata intesa come pretesto ad ogni illecito. Questa è la giustizia divina pensata addirittura inferiore a quella umana? 

In realtà la Misericordia di Dio non può scontrarsi con la Sua perfetta Giustizia e tanto meno distruggerla. La Misericordia per poter concedere il perdono pretende il pentimento.

Nessun commento:

Posta un commento